Archivio Categorie: piscine

Le Migliori Piscine Interrate Italiane

Nel campo della realizzazione di piscine l’Italia è al primo posto nel mondo. Sono tantissime le aziende del made in Italy che esportano piscine interrate e fuori terra modulari che possono essere montate in maniera veloce. Diamo un’occhiata alle migliori marche e ai modelli proposti di minipiscine, sia a sfioro che skimmer, da montare nel proprio giardino.
 piscina fuori terra castiglione
Nel catalogo dell’azienda Castiglione che realizza prodotti nella sua sede mantovana le piscine sono adagiate in panorami esclusivi, accanto ad olivi secolari e vegetazione mediterranea. I modelli interrati BlueStyle hanno una struttura modulare in pannelli d’acciaio con un rivestimento interno in Pvc, colore grigio Platinum. Ci sono poi i modelli con rifiniture in pietre naturali realizzate in pietra arenaria, con il bordo a sfioro a cascata ed sono ricoperte internamente, da un grès color sabbia che dona all’acqua una tonalità naturale. Il legno chiaro, all’esterno della piscina, dialoga con il paesaggio e l’architettura.
Acquaform: altra ditta italiana ben fornita, con un vasto assortimento di mini piscine interrate o fuori terra, piscine fisioterapiche e che produce anche idromassaggio per l’esterno. Il sistema brevettato Isoblock prevede di personalizzare la propria piscina realizzabile in ogni forma e dimensioni. Quelle a sfioro hanno l’acqua che lambisce il bordo, quelle skimmer, piú economiche, hanno all’ interno della vasca le bocchette per la pulizia dell’acqua.

Italpool, azienda del made in Italy che ha la sede in provincia di Torino realizza piscini in vetro resina sia fuoti terra che interrata. Interessante la piscina è a sfioro con la zona terrazzata intorno in teak e la parete di fondo in pietra arenaria con cascata d’acqua a fessura che cambia colore grazie a fibre ottiche.

minipiscina

Piscine Laghetto propone Bluespring, un modello con una struttura modulare che consente di creare piscine di infinite forme e dimensioni, fuori terra o parzialmente interrate, senza modifiche strutturali o opere murarie aggiuntive, basta realizzare un basamento di cemento armato. La Piscina Bluespring con bordo Old Stone e fontana ha un prezzo che parte da 28mila euro escluse opere edili.

Archiverde realizza piscine scenografiche con elementi che sembrano naturali di grande accoglienza con acqua cristallina. Realizzate utilizzando rocce artificiali in cemento armato con fibra di vetro, offrono ampie possibilità di personalizzazione grazie all’inserimento di cascate, bordi a sfioro e scenari rocciosi.

Sognoblu realizza la piscina a sfioro a griglia Tobago che rappresenta un’oasi di benessere con un ingresso a spiaggia. I ciottoli bianchi di Carrara si alternano alla classica griglia in Abs e a ciottoli in marmo nero che esaltano il contrasto con il rivestimento realizzato in Pvc color sabbia. Uno speciale sistema di filtrazione dell’acqua a quarzite e uno sterilizzatore a sale, che controlla automaticamente il pH dell’acqua, garantiscono la disinfezione. Prezzi per una piscina 10 x 5 metri 12 mila euro.

Bauen è da sempre attenta all’inserimento ambientale, alle dimensioni e alla forma della struttura delle piscine. Bauen propone soluzioni caratterizzate da elevati standard estetici e funzionali. Nella foto, una creazione personalizzata, a sfioro parziale, realizzata in cemento armato con mosaico nei toni del grigio che dona un effetto di grande naturalezza. L’attenzione per i dettagli e una cornice esclusiva contraddistinguono questa piscina di grande pregio paesaggistico.

Big Blu è un’azienda senese che realizza piscine interrate, ma anche fuori terra di grande impatto. Di grande suggestione quella realizzata in cemento armato, con bordi in pietra indiana e rivestita in resina color sabbia. L’acqua scivola sul bordo in vetro, che fuoriesce per circa 60 cm dalla parete della vasca, creando un suggestivo effetto cascata. Il risultato è un sorprendente gioco di trasparenze in cui la superficie dell’acqua si fonde perfettamente con il paesaggio circostante.

Idromassaggio da Esterno, i modelli Migliori

Torniamo a parlare di vasche idromassaggio da esterno che, nelle taglie più grandi, diventano delle vere e proprie minipiscine che possono ospitare più di due persone. Si tratta di modelli “adattati” che vanno installati all’ aperto, quindi devono avere delle caratteristiche particolari per resistere alle intemperie come pioggia e freddo tipiche dei mesi invernali oppure dai raggi Uv dell’estate.

I modelli disponibili sul mercato italiano sono tanti, con forme circolari, rettangolari, quadrate, installabili ad incasso a sfioro, oppure fuori terra con pannelli. Anche gli optional a disposizione con cui personalizzarle sono tantissimi. Musica con la possibilità di collegare via bluetooth uno smartphone alle casse che si trovano sulla vasca, cromoterapia, aromaterapia, riscaldatore per mantenere sempre l’acqua calda, schermi Tv.

Oggi faremo una carrellata sulle marche che in Italia propongono idromassaggi da esterno, minipiscine utilizzabili però anche all’ interno della casa quando il solaio lo permette, partiamo con:

Hotspring Envoy Nxt: si tratta di una minipiscina idromassaggio dalle grandi forme in grado di ospitare fino a 7 persone. Misura infatti 236 x 231 cm ed è alta 97 cm. Può contenere 1700 litri. Le forme degli spigoli sono arrotondate con incassate delle luci ledi di grande impatto. Disponibile la copertura termica, il sistema audio wireless,  i gradini per l’accesso e la disinfezione a sale. Prezzi a partire da 8 mila euro.

vasca idromassaggioMiami di Treesse: si tratta di una vasca ad incasso con idromassaggio che offre aromaterapia, ozonizzatore e numerosi getti idro, airpool, a fontana e a cascata. Prevede inoltre isolamento termico e protezione antigelo. A pieno carico pesa 1.992 kg. Misura L 23,7 x 22,6 x H 94 cm. Possono sedersi al suo interno 6-7 persone. E’ possibile installarla anche internamente.  Prezzi a partire da 5500 euro, a seconda degli optional scelti. Qui le caratteristiche tecniche.

Wish di Hafro: è dotata di 50 getti per idromassaggio, massaggio cervicale, ozonoterapia e idrokinesiterapia, la minipiscina con pedana e rivestimento in durawood, materiale resistente ai raggi Uv, all’acqua, ai graffi e alle ammaccature. Dispone di 4 posti, più una seduta lunga. Misura L 214 x P 214 x H 90 cm. Disinfezione automatica è dotata di copertura. Prezzi a partire da 6500 euro. A questo indirizzo il catalogo di minipiscine e idromassaggi da esterno Hafro.

Seaside 641 di Teuco: molto silenziosa grazie alla funzione Hydrosilence, la minipiscina fuori terra con idromassaggio è attrezzata con sistema di luci cromo experience e illuminazione perimetrale. I pannelli esterni color cipria sono abbinati a inserti in alluminio. Di dimensioni contenute misura L 220 x P 200 cm. Le doghe in mogano possono essere scelte in marrone scuro o chiaro. Catalogo Teuco. Prezzi a partire da 7mila euro.

Pool Project A500 Grandform
: la vasca idromassaggio fuoriterra offre sei posti in totale, cinque a sedere e uno sdraiato, ognuno con un massaggio dedicato a una zona del corpo. Nella versione full optional include cromoterapia, radio e copertura termica. Misura L 215 x P 215 x H 94 cm. Impianto per la disinfezione dell’acqua mediante ozono è di serie. Dati tecnici.
Vasca idromassaggio Spa di Busco: si tratta di minipiscine da incasso di varie misure, la più grande (  340×241) può ospitare 10 persone. Possibilità dell’ installazione fuori terra con pannellatura. Catalogo Busco. Prezzi a partire da 8mila euro.

Minipiscine fuori terra e interrate, Prezzi e Consigli

Estate, tempo di realizzare quel sogno che culliamo da tanto: installare una piscina nel nostro giardino. Interrate o in superficie, ognuna in base alle proprie esigenze ed allo spazio disponibile nel nostro spazio verde.

Quale scegliere? Tanti sono i modelli disponibili nei centri specializzati in arredo da esterni, ma occorre innanzitutto informarsi per avere le idee chiare e non farsi trovare impreparati quando si tratta di scegliere quella che fa per noi, compatibilmente con il budget che vogliamo impegnare in questa opera.piscina fuori terra ovale

Le piscine fuori terra, così come le vasche idromassaggio da esterno non incassate, sono quelle che creano meno preoccupazioni perchè, come dice la parola stessa, sono attrezzature che stanno al di sopra della superficie e non sono necessari scavi e buche particolari. Di conseguenza, niente richieste di concessioni e autorizzazioni con tutto l’iter burocratico che ne consegue.

E’ per questa ed altre ragioni che oggi le piscine fuori terra sono quelle più acquistate: innanzitutto i costi, che sono più economici di una vasca interrata. E poi con una scelta di questo tipo, si ha la libertà di installarla e rimuoverla a piacimento. E ancora, il fattore terreno: non sono richieste proprietà particolari della zona dove dovrà posizionata, basta solo che vengano rimossi sassi e radici e preparato un letto di sabbia oppure una piattaforma in cemento.

In commercio si possono scegliere piscine fuori terra non autoportanti in gomma, che sono le più comode, o autoportanti con tubolari e telo per le quali è consigliabile preparare in giardino una piazzola cementata su cui appoggiarle.

E’ chiaro che, se da una parte queste vasche fuori terra sono comode per i fattori elencati qui sopra, dall’altro gioca a loro sfavore l’impatto visivo che le stesse offrono a chi da uno sguardo d’insieme al giardino: una struttura che, ahimè, rovina il paesaggio ed il verde.

Al contrario, quelle che si incassano nel fondo del terreno non presentano questo problema. Per le piscine interrate , in una scelta di installazione così definitiva, le spese da affrontare saranno notevoli, a partire dalla manodopera per gli scavi prima e per l’installazione della vasca in seguito.

Quelle a forma rettangolare sono le più comode perchè più facili da mantenere, da coprire con gli appositi teli nei periodi invernali e che più si prestano ad un semplice attacco dei sistemi di depurazione. Esteticamente, possono essere rese più eleganti con l’inserimento di scale romane.

Prima di procedere ai lavori ed all’acquisto di una piscina interrata, è obbligatorio ottenere le concessioni dalle autorità competenti ed informarsi sulle leggi che il proprio Comune di residenza impone in materia. Solitamente 30 giorni prima dell’ inizio dei lavori va presentata una SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività), prima del decreto semplificazioni (articolo 19 d.l. 78-2010) si chiamava DIA,

Per quanto riguarda i costi, se per una piscina fuori terra “vivibile” partiamo da una cifra di 500 euro a salire fino ai 7.000 euro per quelle più stabili e con caratteristiche estetiche superiori, per una interrata che misuri, ad esempio, 6X12 metri arriveremo a spendere intorno ai 20.000 euro considerando, poi, che per la manutenzione ordinaria data da acqua, pulizia e manutenzione si dovranno sborsare intorno ai 500 euro ogni anno.

Le due principali soluzioni di quelle interrate sono a sfioro oppure skimmer. Nel primo caso l’acqua arriva a lambire il bordo. Tutto intorno al perimetro viene scavato un bordo di 30 cm di larghezza, quello che vediamo grigliato, in cui avverrà lo scambio tra acqua pulita e filtrata. Nelle piscine skimmer, piú economiche, il lavoro di pulizia viene effettuato da bocchette presenti in piscina che “prelevano” l’acqua, la puliscono e la rimettono in circolo.

Piscine e Vasche Idromassaggio esterne per ville e case, i consigli

Al giorno d’oggi installare una piscina oppure una vasca da idromassaggio esterna nel giardino della propria casa o villa non rappresenta più uno sforzo economico come una volta. I prezzi consigliati vanno da 1000 euro a salire compreso il kit di pulizia.

L’installazione quindi è facile e la burocrazia per i permessi velocizzata, oggi vi daremo una serie di consigli per muovervi con più facilità nel mondo delle piscine o vasche da esterni.

Innanzitutto bisogna informarsi sui regolamenti edilizi che cambiano da comune a comune circa l’installazione delle piscine (allaccio alla rete idrica, distanza dal confine, interramento, vincoli ambientali o idrogeologici ecc). Solitamente sono necessari per quelle più grandi, a partire da 6 metri per 12, per le altre potrebbero non essere richieste particolari procedure per permessi.

Trenta giorni prima della data prevista di inizio lavori va presentata allo sportello edilizio del proprio comune una DIA (dichiarazione inizio attività) autocertificata da un progettista abilitato e corredata da una presentazione tecnica dei lavori per la piscina. Se entro 30 giorni non vengono sollevate obiezioni si può procedere per la legge del silenzio assenso. Attenzione però per alcuni comuni non basta la semplice DIA, in alcuni casi potrebbe essere necessaria una concessione edilizia.

Per i modelli prefabbricati più diffusi, con pareti formate da pannelli portanti di metallo accoppiato a caldo con pvc e fondo di cemento armato, la messa in opera dura una decina di giorni e si possono realizzare piscine dalle forme personalizzabili. I prezzi di una piscina del genere di 4 metri per 9 vanno dai 15mila ai 25mila euro (scavo a parte), dipende dal tipo di pannellatura dagli accessori, dal sistema di riscaldamento se previsto, dai filtri ecc.

Le vasche idromassaggio esterne solitamente non hanno bisogno di scavo (se non si desiderano i modelli interrati), si appoggiano su un basamento di cemento e comprendono una serie di optional come copertura isolante che evita dispersioni di calore, radio, luci led, luci cromoterapia ecc.

La depurazione dell’ acqua di piscine o vasche da idromassaggio esterne può avvenire anche in maniera naturale senza l’utilizzo di cloro o altri componenti chimici. Si utilizzano in questo caso piante ossigenanti depurative in percentuale diversa per ogni piscina.