Archivio Categorie: consigli vasche idromassaggio

Prima di installare una vasca da idromassaggio controlli da fare

Se avete intenzione di cambiare la vasca tradizionale con quella da idromassaggio sappiate che ci sono prima da fare dei piccoli controlli. Nulla di particolarmente impegnativo, ma può essere utile dare un’occhiata al posto dove andremo ad installarla. Una volta individuato l’angolo o la zona del nostro bagno verifichiamo che:
-l’impianto idrico sia compatibile con la vasca da idromassaggio. Gli attacchi della vecchia rubinetteria infatti potrebbero non essere compatibili con quelli della nuova vasca idromassaggio. Se così fosse vanno sostituiti.
a volte serve l’intervento dell’ elettricista nell’ installazione della vasca idromassaggio poichè è alimentata da un motore. E’ quindi necessaria una presa con messa a terra e un interruttore di sicurezza da collocare nel punto indicato nella scheda tecnica del produttore. Per evitare di effettuare nuove tracce a muro dove alloggiare cavi elettrici della nuova presa spaccando quindi il rivestimento del bagno chiediamo all’elettricista se riesce a collegarsi all’impianto elettrico del locale attiguo. E ricordiamo: rivolgiamoci solo a elettricisti abilitati iscritti presso la Camera di Commercio, gli unici in grado di rilasciare la dichiarazione di conformità alla legge relativa alla correttezza della posa in opera e alle modifiche apportate all’impianto elettrico.
assicuriamoci che l’impianto elettrico regga il “carico” elettrico anche della vasca idromassaggio una volta in funzione. Di solito non ci sono problemi, basta spengere qualche utenza elettrica per non sovrapporre il consumo.
ci sia un’adeguata pressione dell’ acqua dove installeremo la vasca da idromassaggio. Anche in questo caso problemi non ce ne sono, l’unico inconveniente in caso di bassa pressione è che impiegheremo molto tempo per riempire la vasca.
ci sia un pochino di spazio dove è prevista l’apertura del pannello della vasca da idromassaggio, in caso di guasto del motore si potrà quindi operare. Non va quindi installata a filo muro.

La temperatura giusta per un bagno nella vasca da idromassaggio

Nella vita di tutti i giorni andiamo di fretta e per far presto ci concediamo solitamente una doccia. E’ più pratica, rapida, il tutto può durare anche 5 minuti, ma il bagno nelle vasche da idromassaggio ha un valore aggiunto: permette di prendersi cura della pelle, ci restituisce energia e rilassa allontanando lo stress quotidiano.
Il bagno nell’idromassaggio dunque rappresenta un’occasione preziosa per migliorare la qualità della pelle e della salute in generale. Ci vogliono però regole e qualche accorgimento.

La temperatura giusta per il nostro bagno nella vasca idromassaggio:
l’acqua deve essere calda al punto giusto. Se vogliamo essere precisi e siamo muniti di un termometro, l’acqua dovrà essere tra i 37 ed i 38 gradi. Meglio 38 perchè durante il bagno tende comunque a raffreddarsi, a meno che non disponiate di un idromassaggio Jacuzzi che possiede un sistema di mantenimento del calore dell’ acqua.
In ogni caso l’acqua troppo calda accellera il rilassamento cutaneo e abbassa la pressione, fredda sarebbe poco piacevole e andrebbe a discapito del rilassamento psicologico e muscolare.

Se dunque il bagno deve rappresentare un momento di relax e di antistress ben venga quindi una temperatura che si avvicini a quella corporea che, a gusto personale, induca ad un piacevole relax.

Durata di un bagno nelle vasche da idromassaggio:
non superate i 20 minuti, oltre questi tempi il bagno inizia a non essere d’aiuto e affatica la pelle e gli organi.

Come pulire le vasche idromassaggio, la giusta manutenzione da effettuare

Le vasche idromassaggio possono all’ apparenza sembrare come delle normali vasche da bagno, ma in realtà non lo sono, è per questo che occorre fare molta attenzione nella pulizia e nella manutenzione. Nella nostra casa, in maniera piu’ specifica nel nostro bagno, è arrivato l’oggetto del desiderio, quello che aspettavamo da tanto tempo, la vasca da idromassaggio. Fino ad oggi eravamo abituati a pulire la normale vasca con i normali prodotti detergenti, quelli che utilizzavamo per la cucina, bagno ecc. d’ ora in poi però si cambia. Se vogliamo aver cura della nostra “Jacuzzi” dobbiamo prestare attenzione e cura.

Prima regola per la pulizia delle vasche da idromaspulizia idromassaggiosaggio: non si lavano con i normali prodotti. Il motivo è semplice: la schiuma potrebbe entrare nelle bocchette (quelle dove escono i getti d’acqua) e a lungo andare intasare il circuito dei tubi collegato alla pompa. Quindi niente prodotti classici per la casa, se proprio volete farlo chiudete le bocchette avvitandole in senso orario, pulite con panno inumidito e state attenti al risciacquo a non mandare l’acqua schiumata sulle bocchette e anche sui sensori di controllo livello acqua. Questo per la parte esterna.

Internamente alle vasche idromassaggio c’è tutto il circuito che ogni 4 o 5 mesi, dipende dall’ utilizzo che ne fate,  andrebbe pulito dal calcare che si forma con l’acqua. Quindi: riempite la vasca da idromassaggio con acqua calda fino a coprire i sensori. Mettete un bicchiere di candeggina o di un prodotto che si usa per pulire le lavastoviglie. Fate partire il ciclo di bagno per almeno 15 minuti. Svuotate la vasca e pulitela dai residui rimasti. Ora riempite di nuovo la vasca con acqua tiepida e fate partire nuovamente il ciclo del bagno dell’ idromassaggio, questa operazione servirà per espellere ogni ulteriore residuo che fosse rimasto nel circuito tubi/pompa della vasca d’idromassaggio. Pulite esternamente, l’operazione è completa. Per la manutenzione ordinaria potete pulire esternamente le vasca anche con semplice alcool, fate attenzione sempre alle bocchette, chiudetele e riapritele dopo il risciacquo finale.

Vasche idromassaggio, cosa sono e come funzionano

Le vasche idromassaggio sono delle semplici vasche da bagno che presentano delle “bocche” da cui escono dei forti getti di aria una volta riempite d’acqua. E’ una definizione un po’ spartana, ma per iniziare va bene. Diciamo che al giorno d’oggi è difficile trovare qualcuno che non sa di cosa si stia parlando, quindi possiamo entrare benissimo nei dettagli tecnici del funzionamento.vasche idromassaggio

Come funzionano le vasche da idromassaggio:
esternamente si presentano come delle normali vasche da bagno in plastica, internamente invece c’è quello che è il cuore di tutto il meccanismo. Da una pompa elettrica collegata alla tensione si diramano una serie di tubi che si connettono all’ interno vasca. Dei bocchettoni con delle valvole fanno da tramite tra tubo e parte esterna, è da qui che partono i getti di aria che provocano le “mille bolle” durante il bagno. L’acqua viene aspirata, entra nel circuito della pompa e viene sparata fuori. Il moto circolare aggiunge forza e pressione al liquido che viene poi viene reimmesso nella vasca attraverso le valvole di scarico. L’acqua circola continuamente dentro e fuori della pompa fino a quando la vasca idromassaggio non viene spenta. I bocchettoni sono provvisti di filtri per evitare che si intasino con piccoli oggetti.
Internamente alla vasca sono invece presenti dei sensori, servono per controllare il livello dell’ acqua, questo perchè le vasche idromassaggio funzionano solo in presenza di un certo quantitativo d’acqua. Se non viene raggiunto si fermano automaticamente o se si tratta del primo ciclo di bagno non si attivano.

Alcune vasche idromassaggio, i modelli piu’ sofisticati, permettono anche di riscaldare l’ acqua oppure di mantenerla ad una temperatura costante per evitare che durante lunghi bagni si possa raffreddare. In questo caso sono presenti delle serpentine che inviano calore nel circuito pompa/tubo.

Tutti i modelli invece permettono di regolare la potenza del getto d’aria della vasca da idromassaggio: c’è chi lo preferisce “gentile” chi invece necessità di qualcosa di “energico”. Il pulsante di accensione molte volte è collegato ad un timer che stoppa automaticamente il getto dopo circa 15 o 20 min, ma non è raro trovare direttamente un temporizzatore che fa gestire all’ utente la durata in minuti del getto.

Manutenzione vasche idromassaggio:
nell’ acqua della vasca NON DEVONO ESSERE MESSI shampoo, bagnoschiuma o altri prodotti detergenti se non espressamente specificato sul manuale d’istruzione o se la vasca è dotata di un apposito filtro, questo perchè potrebbero intasarsi i tubi con il deposito della schiuma. Al limite si possono utilizzare delle gocce di essenze.